Categorie

ABBIGLIAMENTO Ci sono 23 prodotti.

COS'E' L'ABBIGLIAMENTO TECNICO

Sono ancora duri da morire alcuni luoghi comuni che considerano il miglior indumento intimo la vecchia t-shirt di cotone in estate con l'aggiunta di una felpa o una maglietta in lana nella brutta stagione.
L'abbigliamento ideale, sia per l'attività sportiva che per l' "outdoor" in ogni situazione climatica e stagionale è quello così detto "a cipolla", cioè a strati sovrapposti di diverse caratteristiche e pesantezza che possono essere combinati dinamicamente in varie maniere rispondendo alla necessità di eliminazione del sudore, di mantenimento di un adeguato microclima corporeo, di protezione dagli agenti atmosferici (pioggia o neve, vento, ecc.) e con un ottimo grado di resistenza agli eventuali strappi o abrasioni del tessuto.

INTIMO INTERNO: È lo strato a diretto contatto con la pelle; la sue funzione è determinante per regolare la variazione della temperatura corporea causata della sudorazione. Si utilizzano tessuti leggerissimi che trasportano il sudore allo strato immediatamente superiore, mantenendo la pelle asciutta.
In alcune occasioni si può utilizzare un altro strato definito "termoregolatore" formato da tessuti leggeri: aumenta cosi la possibilità di regolare la temperatura corporea a seconda delle condizioni ambientali, senza aggiungere peso ne ingombro. Questi materiali inoltre hanno un ruolo attivo nel trasporto del sudore. Lo strato interno, pur dovendo avere obbligatoriamente la proprietà di trasportare rapidamente alla propria superficie esterna il sudore prodotto asciugandosi così il più rapidamente possibile, presenta diverse caratteristiche (pesantezza, maglia intera o a rete, capacità di protezione, elasticità, ecc.) in base alla varia percentuale di fibre utilizzate (propilene, poliammide, lycra, naylon, ecc.).
Avremo così in base alle aziende produttrici capi di abbigliamento con caratteristiche di base sovrapponibili, ma ognuno con la propria caratteristica e specialità: Transtex®, Drytex®, Capilene®, Thermic®, Dry-in®, CoolMax®, CoolMax Lycra®, Thermastat®, Climatex® Supplex®. Questo perché, in base alle diverse caratteristiche dello sport praticato, alle condizioni meteo (temperatura, umidità, ventilazione), stagionali e di quota altimetrica, può essere utilizzato sia come primo ed ultimo strato, sia come componente di un abbigliamento multistrato. Inoltre con caratteristiche simili, ma quando vi è bisogno di un minimo di protezione in più, abbiamo fibre come Thermalon® Polartec100® e Tecnopile® con compito di termoregolazione.

INTERMEDIO: Funziona da cuscinetto isolante tra il calore del corpo e l'aria esterna, mantenendo costante la temperature corporea. I tessuti di questo strato sono leggeri ma capaci di trattenere il calore e di trasportare all'esterno l'umidità. Devono essere anche sufficientemente robusti ed idrorepellenti. Anche questi tessuti possono avere un vario grado di pesantezza garantendo ad esempio lo stesso confort al podista nelle prime dolci nebbie autunnali, al ciclista durante una rapida discesa estiva da un alto passo di montagna, allo sciatore nelle giornate soleggiate di primavera. L'atleta, quali sia il suo sport o attività quindi potrà facilmente trovare il tipo di indumento adatto alle sue specifiche esigenze. I materiali più diffusi sono Terinda®(nei vari tipi: Lycra, Thermastat, Strecht) , vari tipi di Pile, Protec®, Tactel®, Polartec200®, Pile Windstopperx®, Activent®, WindTex®, Cordura®, ecc.

ESTERNO: Serve a proteggere, dalla pioggia, neve e vento impedendo cosi bruschi abbassamenti della temperatura corporea. I tessuti, oltre che perfettamente impermeabili, devono essere anche traspiranti per evitare la condensa, resistenti a strappi e abrasioni nonché sufficientemente leggeri per non causare ingombro od ostacolo al movimento. I capi che fungono da ultimo strato devono sommare l'azione di protezione dagli agenti atmosferici e quella traspirante, quest'ultima fondamentale per non vanificare il lavoro "di pompa del sudore" svolto dall'abbigliamento interno. Anche questi tessuti hanno diverse pesantezze per meglio adattarsi alle varie situazioni sportive e di outdoor: il giubbino del ciclista avrà caratteristiche diverse rispetto alla giacca dello sci-alpinista, del motociclista o dello scalatore himalayano. Tutti i tessuti Shellyter®, GoreTex®, Sympatex®, ecc. basano le loro caratteristiche di impermeabilità/traspirabilità su una membrana che ha delle microporosità con fori di diametro inferiore a quelli delle gocce d'acqua, ma che fanno liberamente rilasciare il vapore d'acqua derivato dalla sudorazione fornendo nel contempo una valida barriera antivento.

Newsletter